Equilibrio lavoro-vita

Contesto

Trovare il giusto equilibro tra lavoro e vita quotidiana è la sfida di tutti  i lavoratori,  in particolare delle famiglie . La capacità di conciliare con successo lavoro, impegni familiari e vita personale è importante per il benessere di tutti i membri del nucleo familiare. Le autorità pubbliche possono contribuire ad affrontare il problema incoraggiando pratiche lavorative di supporto  e flessibili, affinché i genitori possano  trovare più facilmente un miglior equilibrio tra lavoro e vita privata.

Dipendenti che lavorano molte ore

Un aspetto importante dell’equilibrio tra lavoro e vita privata è la quantità di tempo trascorso sul posto di lavoro: è comprovato che orari lavorativi molto lunghi possono danneggiare la salute personale, compromettere la sicurezza e aumentare lo stress. Nell’OCSE, 1 dipendente su 8 lavora 50 o più ore a settimana. La Turchia è di gran lunga il Paese con la più elevata percentuale di persone che lavora molte ore, a 34%, seguito dal Messico con quasi il 30%, e Israele e Nuova Zelanda entrambi con il 15% dei dipendenti.  Un maggior numero di uomini ha, nel complesso, orari di lavoro molto lunghi e la percentuale di dipendenti maschi con orari di lavoro molto lunghi, nei Paesi OCSE, è superiore del 16%, a fronte di quasi l'8% delle donne.

Tempo libero e cura personale

Tanto più una persona lavora quanto meno, inoltre, potrà dedicarsi ad altre attività come la cura personale o lo svago.  La quantità e la qualità del tempo libero sono importanti per il benessere generale e possono essere fonte di ulteriori benefici per la salute fisica e mentale.  Un lavoratore a tempo pieno nell’OCSE dedica, in media, il 62% della giornata, o quasi 15 ore, alla cura personale  (mangiare, dormire, ecc.)  e al tempo libero (socializzazione con amici e familiari, hobby, giochi, utilizzo di computer e televisione, ecc.).   Per le donne, un numero minore di ore di lavoro retribuito  non significa  necessariamente che hanno più tempo libero, poiché il tempo dedicato allo svago è approssimativamente uguale per uomini e donne nei 20 Paesi OCSE esaminati.

Equilibrio lavoro-vita Presentazione dettagliata per Paese