Relazioni sociali

Contesto

L’uomo è un animale sociale. La frequenza dei contatti con gli altri e la qualità delle relazioni interpersonali sono quindi elementi determinanti del nostro benessere. Gli studi dimostrano che il tempo trascorso con gli amici è associato a un livello medio più elevato di sensazioni positive e più basso di sensazioni negative rispetto al tempo dedicato ad altre attività.

La rete di sostegno sociale

Una salda rete sociale o comunità può sia fornire un sostegno psicologico nelle fasi alterne della vita sia aiutare a trovare lavoro e ad accedere a servizi e ad altre opportunità materiali. Nell’area dell’OCSE, l’88% delle persone ritiene di conoscere qualcuno su cui poter contare in caso di necessità. Si rilevano scarse differenze di genere a questo riguardo, visto che la quota è dell’89% tra le donne e dell’87% tra gli uomini.

Se il genere influisce in misura ridotta, il livello di istruzione è invece chiaramente correlato alla disponibilità di sostegno sociale. In generale, rispetto agli individui che hanno completato il solo ciclo di istruzione primaria, quelli che hanno conseguito un’istruzione terziaria riferiscono più frequentemente di avere qualcuno su cui poter contare in caso di necessità.

Una rete sociale debole può comportare opportunità economiche limitate, scarsi contatti con gli altri e, in definitiva, un senso di isolamento. L’isolamento sociale è una possibile conseguenza della disgregazione del nucleo familiare, della perdita del lavoro, di una malattia o di problemi finanziari. Per chi viene a trovarsi in questa condizione può essere più difficile non solo reintegrarsi nella società come membro attivo, ma anche realizzare le proprie aspirazioni personali nel campo del lavoro, della famiglia e delle relazioni di amicizia.

Nota: i dati relativi all’indicatore della qualità della rete di sostegno sociale sono tratti dal sondaggio Gallup World Poll.

Relazioni sociali Presentazione dettagliata per Paese